Scialatielli con fiori di zucca, totani e briciole

INGREDIENTI per 4 persone

400 gr di scialatielli 

4 Totani medi freschi

400 gr. fiori di zucca 

80 gr di pane raffermo

1 bicchiere di vino bianco 

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1 bicchiere di AcquaMaris

10 foglie di menta

1 spicchio di aglio

1 limone 

Chef Antonio Stabellini

chef Fishing academy & cuisine
PROCEDIMENTO

Lavate bene i totani, tagliate le teste a tocchetti e il corpo a listarelle fine.

Lavate e tagliate a strisce larghe i fiori di zucca, mettete sul fuoco alto  una padella antiaderente con due cucchiai di olio e lo spicchio d’aglio appena schiacciato (in modo da toglierlo quando sarà necessario) , quando l’olio è caldo versate i totani e lasciate andare a fiamma alta mescolando di tanto in tanto. Dopo qualche minuto aggiungete il vino, coprite e passate a fiamma media controllando la cottura.

A questo punto prendete il pane raffermo e con una grattugia a fori grandi create delle briciole grossolane, prendete un padellino antiaderente e con i due cucchiai di olio rimanenti tostate le briciole che metterete ad asciugare.

Quando i totani saranno cotti togliete l’aglio e la padella dal fuoco e aggiungete i fiori di zucca mescolando, vedrete che con il calore dei totani si appassiranno al punto giusto.

Quando gli scialatielli saranno cotti saltateli con i totani e i fiori, aggiungete le foglie di menta strappate e la scorza di limone grattata al momento servite con una spolverata di briciole.

Il piatto è pronto!


Curiosità

Il nome degli Scialatielli si presume derivi da due parole della lingua napoletana “scialare” (godere) e “tiella” (padella). Questo tipo di pasta è tipica di Amalfi dove è nata per mano dello chef Enrico Cosentino nel 1978.

Ho abbinato a questa pasta meravigliosa i sapori della mia avventura a Ischia.